MUD

Il Modello Unico di Dichiarazione ambientale (MUD) è un modello attraverso il quale devono essere denunciati i rifiuti prodotti dalle attività economiche, i rifiuti raccolti dal comune e quelli smaltiti, avviati al recupero, trasportati o intermediati nell'anno precedente la dichiarazione.

Il D.P.C.M. 28/12/2017, pubblicato sul S.O. alla G.U. del 30/12/2017, stabilisce la modulistica nonché le nuove modalità di compilazione e presentazione del Modello unico di dichiarazione ambientale nel 2018, riferito ai dati del 2017.

Il termine per la presentazione della comunicazione è il 30 aprile 2018; sono previste sanzioni per il ritardo nella presentazione del MUD o per la mancata denuncia. L'Ente che applica le sanzioni è la Provincia.

Il Modello Unico di Dichiarazione ambientale è articolato in sei Comunicazioni e i soggetti interessati sono così individuati:

1. Comunicazione Rifiuti speciali

  • chiunque effettua a titolo professionale attività di raccolta e trasporto di rifiuti;

  • commercianti ed intermediari di rifiuti senza detenzione;

  • imprese ed enti che effettuano operazioni di recupero e smaltimento dei rifiuti;

  • imprese ed enti produttori iniziali di rifiuti pericolosi;

  • imprese agricole che producono rifiuti pericolosi con un volume d'affari annuo superiore a Euro 8.000,00;

  • imprese ed enti produttori che hanno più di dieci dipendenti e sono produttori iniziali di rifiuti non pericolosi derivanti da lavorazioni industriali, da lavorazioni artigianali e da attività di recupero e smaltimento di rifiuti, fanghi prodotti dalla potabilizzazione e da altri trattamenti delle acque e dalla depurazione delle acque reflue e da abbattimento dei fumi (così come previsto dall'articolo 184 comma 3 lettere c), d) e g)).

Sono esclusi dall'obbligo di presentazione del MUD, in base alla legge 28/12/2015, le imprese agricole di dui all'articolo 2135 del c.c., nonché i soggetti esercenti attività ricadenti nell'ambito dei codici ATECO 96.02.01, 96.02.02 e 96.09.02.

2. Comunicazione Veicoli Fuori Uso

  • soggetti che effettuano le attività di trattamento dei veicoli fuori uso e dei relativi componenti e materiali.

3. Comunicazione Imballaggi

  • sezione Consorzi: CONAI o altri soggetti di cui all'articolo 221, comma 3, lettere a) e c);
  • sezione Gestori rifiuti di imballaggio: impianti autorizzati a svolgere operazioni di gestione di rifiuti di imballaggio di cui all’allegato B e C della parte IV del D.Lgs. 3 aprile 2006, n. 152.

4. Comunicazione Rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche

  • soggetti coinvolti nel ciclo di gestione dei RAEE rientranti nel campo di applicazione del D.Lgs. 49/2014.

5. Comunicazione Rifiuti Urbani, Assimilati e raccolti in convenzione

  • soggetti istituzionali responsabili del servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani e assimilati.

6. Comunicazione Produttori di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche

  • produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche iscritti al Registro Nazionale e Sistemi Collettivi di Finanziamento.

Le principali novità che vengono introdotte sono:

tutti i soggetti in possesso di autorizzazione, anche in procedura semplificata, allo svolgimento di attività di recupero o smaltimento rifiuti dovranno comunicare, tramite la scheda SA-AUT, una serie di informazioni relative alle autorizzazioni in loro possesso quali: tipo di autorizzazione, ente che ha rilasciato l’autorizzazione e data di rilascio e scadenza, operazioni di recupero e smaltimento autorizzate, e capacità complessiva autorizzata;

il Conai dovrà comunicare, per via telematica, alla Sezione nazionale del Catasto dei rifiuti i dati sull'utilizzo annuale di borse di plastica di materiale leggero, acquisiti dai produttori e dai distributori di borse di plastica, in attuazione di quanto previsto dall’articolo 220-bis del decreto legislativo n. 152/2006, recante “Obbligo di relazione sull'utilizzo delle borse di plastica”;

la Comunicazione Rifiuti Semplificata (i soli produttori iniziali che producono nella propria Unità Locale non più di sette rifiuti e, per ogni rifiuto, utilizzano non più di tre trasportatori e tre destinatari finali) dovrà essere compilata esclusivamente utilizzando l’applicazione disponibile sul sito http://mudsemplificato.ecocerved.it/ e non potrà essere compilata manualmente. La comunicazione MUD in formato documento cartaceo dovrà riportare la firma del dichiarante (autografa o digitale) e dovrà essere trasformata in un documento elettronico in formato PDF, necessario per l’invio a mezzo Posta Elettronica Certificata (PEC) all’indirizzo comunicazioneMUD@pec.it.

Non è più ammessa la spedizione postale.

Diritto di segreteria:

  • Euro 10,00 per le dichiarazioni inviate telematicamente;
  • Euro 15,00 per le dichiarazioni in formato documento cartaceo (da inviare esclusivamente a mezzo PEC).

Il versamento del diritto di segreteria per le dichiarazioni in formato ducumento cartaceo va effettuato:

sul conto corrente postale n. 94957768 intestato a Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura Fermo - Corso Cefalonia, 69  -  63900 Fermo;

oppure

con bonifico bancario IBAN IT77E0615069450T20010047418

Nella causale di versamento indicare: diritti di segreteria dichiarazione MUD 2018 -  e riportare il codice fiscale.

La spedizione telematica alle Camere di Commercio deve essere effettuata tramite il sito www.mudtelematico.it

La comunicazione rifiuti urbani, assimilati da parte dei Comuni deve essere compilata e trasmessa tramite il sito www.mudcomuni.it

La Comunicazione Produttori di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche deve essere compilata e trasmessa tramite il sito www.registroaee.it

Sul sito http://mud.ecocerved.it/ sono disponibili le istruzioni per la compilazione, le risposte ai quesiti più frequenti, il software che consente di produrre il file da inviare telematicamente e l'accesso alla nuova procedura per la compilazione e stampa della comunicazione rifiuti semplificata.

 

Valutazione: 
No votes yet
Condividi questa pagina
Ultima modifica: 06/05/2018 - 10:05

Camera di Commercio di Fermo - Corso Cefalonia, 69 - 63900 Fermo - cciaa@fm.legalmail.camcom.it - P.IVA 01979820444 - tel. 0734 217511

SITEMAP - Responsabile del procedimento di pubblicazione - Note Legali - Privacy