SISTRI – Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti.

Il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare (MATT) è l’Organismo che rilascia tutte le informazioni tecniche sulle modalità di iscrizione e sul funzionamento dei dispositivi. Tali informazioni sono reperibili sul portale del SISTRI attraverso e attraverso il call center dedicat

Nel portale ufficiale del SISTRI, www.sistri.it, a cura del Ministero dell'Ambiente, sono disponibili le informazioni, le news, il manuale utente e gli strumenti applicativi; inoltre nel sito del SISTRI, al fine di consentire la corretta evasione delle richieste, sono indicati gli indirizzi mail di riferimento, divisi per argomento, ai quali è necessario indirizzare le comunicazioni.

Modalità di iscrizione al SISTRI:

  • ON LINE collegandosi al portale SISTRI www.sistri.it;
  • E-MAIL inviando i moduli di iscrizione disponibili sul portale SISTRI www.sistri.it all'indirizzo iscrizionemail@sistri.it;
  • VIA FAX al numero verde 800 05 08 63;
  • TELEFONICAMENTE al numero verde 800 00 38 36.

Diritti di segreteria:

Pubblicato sulla G.U. n. 156 del 07.07.2010 il Decreto Dirigenziale Intermin. del 17.06.2010 che stabilisce l'importo dei diritti di segreteria dovuti per il rilascio dei dispositivi USB per il SISTRI.

Il versamento relativo ai diritti di segreteria può essere effettuato:

  • direttamente allo sportello camerale;
  • sul ccp n. 94957768 intestato alla Camera di Commercio di Fermo - causale: ritiro dispositivo USB SISTRI.

Compiti delle Camera di commercio

Le attività relative al SISTRI che le Camere di commercio devono svolgere sono stabilite nel protocollo di intesa stipulato da Unioncamere Nazionale con il Ministero dell'Ambiente in data 13 gennaio 2010, e più precisamente riguardano:

  • la verifica con il Registro imprese dei dati anagrafici comunicati dall'impresa al momento dell'iscrizione al SISTRI;
  • la ricezione e lo stoccaggio dei dispositivi USB inviati da SISTRI;
  • la gestione dei contatti con le unità locali per fissare il calendario del rilascio dei dispositivi USB;
  • il rilascio dei dispositivi USB a seguito di ricezione e verifica della documentazione presentata dalle imprese;
  • l'archiviazione elettronica della documentazione raccolta e il trasferimento della documentazione al Ministero.

Indicazioni per il ritiro dei dispositivi USB presso la CCIAA di Fermo

I soggetti interessati saranno contattati per e-mail dalla Camera di commercio e la comunicazione conterrà la data dell'appuntamento per il ritiro del dispositivo USB.

La Camera di Commercio non potrà consegnare i dispositivi in caso di documenti errati, mancanti o in assenza del versamento dei diritti di segreteria.

Link esterni:

www.ecocamere.it