Accesso civico

  • Il diritto di accesso
  • Accesso civico
  • Accesso civico generalizzato
  • Accesso documentale
  • Registro degli accessi

A seguito dell'entrata in vigore del d.lgs. n. 97 del 2016, è possibile distinguere tre forme di accesso:

  • Accesso documentale, ha ad oggetto i "documenti amministrativi" e può essere inoltrato esclusivamente da chi ha un interesse diretto, concreto e attuale, corrispondente a una situazione giuridicamente tutelata e collegata al documento richiesto.

  • Accesso civico, è il diritto di chiunque di richiedere la pubblicazione sul sito istituzionale di documenti, informazioni o dati la cui pubblicazione sia obbligatoria.

  • Accesso generalizzato, è il diritto di chiunque ad accedere ai documenti, alle informazioni o ai dati detenuti dalle Pubbliche Amministrazioni, ulteriori rispetto a quelli oggetto di pubblicazione obbligatoria.

 

IL DIRITTO DI ACCESSO

L'accesso civico è un diritto introdotto dall'art. 5 del D.Lgs. 33/2013 che consente a chiunque - senza necessità di motivazioni e senza sostenere spese - di richiedere a una pubblica amministrazione documenti, informazioni e dati dei quali la legge prevede la pubblicazione sul sito.

Il d.lgs 97/2016 (noto anche come FOIA Freedom of Information Act) ha introdotto ulteriori specifiche rispetto all'accesso ai documenti amministrativi, dati e informazioni.

La principale novità riguarda l'introduzione dell'accesso civico generalizzato, che amplia la possibilità di accesso agli atti anche per terzi non necessariamente portatori di interessi diretti rispetto al documento stesso.

 

ACCESSO CIVICO

È il diritto di chiunque di chiedere la pubblicazione di documenti, informazioni e dati che la Camera di Commercio deve pubblicare obbligatoriamente sul proprio sito web istituzionale, nella sezione "Amministrazione trasparente" (da richiedere in caso di mancata o parziale pubblicazione).

Come esercitare il diritto
La richiesta di accesso civico è gratuita, non deve essere motivata e va indirizzata al Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza della Camera di Commercio (RPCT), dott. Domenico Tidei:

  • all'indirizzo di posta elettronica accesso.civico@fm.camcom.it;
  • alla casella PEC della Camera di Commercio cciaa@fm.legalmail.camcom.it;
  • per posta alla Camera di Commercio di Fermo, Corso Cefalonia, 69 – 63900 Fermo;
  • di persona allo sportello Ufficio Protocollo, Camera di Commercio di Fermo, Corso Cefalonia, 69 Fermo.

Scarica il modulo Descrizione: Modello richiesta accesso civico in formato PDFDescrizione: Modello richiesta accesso civico in formato Word di richiesta di accesso civico.

Responsabile dell'accesso civico: Dr. Domenico Tidei, Responsabile della Trasparenza.

 

ACCESSO CIVICO GENERALIZZATO

È il diritto di chiunque di accedere ai dati e ai documenti detenuti dalla Camera di Commercio, ulteriori rispetto a quelli oggetto di pubblicazione obbligatoria, nel rispetto dei limiti relativi alla tutela di interessi pubblici e privati giuridicamente rilevanti.

Come esercitare il diritto

La richiesta di accesso generalizzato è gratuita, non deve essere motivata, ma occorre identificare in maniera chiara e puntuale i documenti, atti o informazioni per i quali si fa richiesta; non sono, dunque, ammesse richieste di accesso generalizzato generiche. L'amministrazione non è tenuta a produrre dati, documenti o informazioni che non siano già in suo possesso al momento dell'istanza. L'istanza di accesso generalizzato deve essere indirizzata all'ufficio camerale che detiene i dati, le informazioni o i documenti richiesti:

  • all'indirizzo di posta elettronica dell'ufficio individuato come competente;
  • all'indirizzo di posta elettronica accesso.civico@fm.camcom.it;
  • alla casella PEC della Camera di Commercio cciaa@fm.legalmail.camcom.it;
  • per posta alla Camera di Commercio di Fermo, Corso Cefalonia, 69 – 63900 Fermo;
  • di persona allo sportello Ufficio Protocollo, Camera di Commercio di Fermo, Corso Cefalonia, 69 Fermo.

Scarica il modulo Descrizione: Modello richiesta riesame in formato PDFDescrizione: Modello richiesta riesame in formato Worddi richiesta di accesso civico generalizzato.

L'Ufficio responsabile del procedimento che detiene i dati, le informazioni o i documenti oggetto di accesso, provvederà a istruire l'istanza, individuando preliminarmente eventuali controinteressati cui trasmettere copia dell'istanza di accesso. Il controinteressato può formulare la propria motivata opposizione entro dieci giorni dalla ricezione della comunicazione, durante i quali il termine per la conclusione resta sospeso. Laddove sia stata presentata opposizione e l'amministrazione decida comunque di accogliere l'istanza, vi è l'onere di dare comunicazione di tale accoglimento al controinteressato e gli atti, le informazioni o i dati verranno materialmente trasmessi al richiedente non prima di quindici giorni da tale ultima comunicazione.

Responsabili

Responsabile dell'accesso generalizzato è il Dirigente/Responsabile dell'ufficio che detiene i dati o i documenti richiesti ed è competente all'adozione dell'atto conclusivo. Il Responsabile dei procedimenti di accesso civico generalizzato può affidare ad altro dipendente l’attività istruttoria ed ogni altro adempimento inerente il procedimento, mantenendone comunque la responsabilità.

Richiesta di riesame

Nelle ipotesi di mancata risposta entro il termine di trenta giorni (o in quello più lungo nei casi di sospensione per la comunicazione al controinteressato), ovvero nei casi di diniego totale o parziale, il richiedente può presentare richiesta di riesame al RPCT, dott. Domenico Tidei, all'indirizzo mail: accesso.civico@fm.camcom.it

Il RPCT decide con provvedimento motivato entro venti giorni.

Avverso la decisione del Responsabile del procedimento o, in caso di richiesta di riesame, avverso la decisione del RPCT, il richiedente può proporre ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale secondo le disposizioni di cui al D.Lgs n. 104 del 2010.

Scarica il modulo Descrizione: Modello richiesta riesame in formato PDFDescrizione: Modello richiesta riesame in formato Word di richiesta riesame.

 

ACCESSO DOCUMENTALE

È il diritto di chi ha un interesse diretto, concreto e attuale collegato ad una posizione giuridica qualificata, di accedere ai dati e ai documenti detenuti dalla Camera di commercio.  L'accesso documentale è disciplinato dalla Legge 241/1990 e la relativa richiesta può essere inoltrato esclusivamente da chi ha un interesse diretto, concreto e attuale, corrispondente a una situazione giuridicamente tutelata e collegata al documento richiesto.

Come esercitare il diritto

Compilare il modulo di Richiesta e trasmetterlo:

Scarica il modulo Descrizione: Modello richiesta riesame in formato PDFDescrizione: Modello richiesta riesame in formato Worddi richiesta di accesso documentale.

Responsabile dell'accesso documentale: Dr. Domenico Tidei, Segretario Generale F.F.

 

REGISTRO DEGLI ACCESSI

Viene pubblicato in questa sezione, con obbligo di aggiornamento semestrale, l'elenco delle richieste di accesso (documentale, civico o generalizzato) con l'indicazione dell'oggetto e della data della richiesta, nonché del relativo esito con la data della decisione.

Registro degli accessi
aggiornato al 15.12.2017

Valutazione: 
No votes yet
Condividi questa pagina
Ultima modifica: 25/05/2018 - 05:05

Camera di Commercio delle Marche sede provinciale di Fermo - Corso Cefalonia, 69 - 63900 Fermo - cciaa@pec.marche.camcom.it - P.IVA 02789930423 - tel. 0734 217511

SITEMAP - Responsabile del procedimento di pubblicazione - Note Legali - Privacy