UTILIZZO DEL CARNET ATA NEL TERRITORIO DOGANALE CINESE: avviso per gli operatori con l’estero

La Camera di Commercio e di Industria della Repubblica Popolare cinese ha inviato una nota informativa alle Associazioni nazionali garanti per richiamare l'attenzione su alcune norme di utilizzo del Carnet A.T.A.

Si rammenta che il Carnet A.T.A. per la Cina può essere rilasciato esclusivamente per lo scopo di utilizzo "mostre e fiere" e nello specifico si ricorda che la lista generale delle merci non deve essere troppo generica. Il Carnet A.T.A. non sarà accettato se sarà rilasciato per le Convenzioni sulla temporanea importazione alle quali la Repubblica Popolare cinese non ha, al momento, aderito e cioè "materiale professionale" e "campioni commerciali".

La Convenzione doganale sulle "mostre e fiere" prevede che le Autorità doganali del Paese di importazione abbiano la facoltà di fissare una data per la riesportazione inferiore alla data di scadenza del Carnet A.T.A., quindi il termine eventualmente fissato per la riesportazione della merce deve essere tassativamente rispettato. Qualora il titolare del Carnet A.T.A., o il suo rappresentante, ritenga di non poter riesportare la merce entro la data fissata, dovrà presentare domanda di riesportazione ritardata presso le Autorità doganali cinesi e tale domanda dovrà essere sottoposta alla Dogana estera un mese prima del termine stabilito per l'uscita della merce.

Il mancato rispetto della procedura comporterà la richiesta di pagamento dei diritti di importazione da parte della Dogana estera.

Infine, i veicoli importati in Cina con il Carnet A.T.A., nel rispetto della Convenzione sottoscritta (a tal proposito, si rileva che in tale tipologia non sono ricompresi le auto o motoveicoli destinati a essere utilizzati nelle competizioni mondiali), devono essere riesportati alla fine della fiera o mostra. Se ciò non dovesse avvenire, il titolare dovrà richiedere una licenza di importazione presso il Ministero del  Commercio cinese.

I veicoli usati o quelli con la guida a destra richiedono di un’autorizzazione preventiva prima di essere importati nel territorio doganale della Repubblica Popolare cinese.

Si coglie l’occasione per  invitare gli utilizzatori dei Carnets A.T.A. in Cina a rispettare le condizioni di utilizzo al fine di limitare al massimo possibilità di mancata accettazione del documento.

Valutazione: 
No votes yet
Condividi questa pagina
Ultima modifica: 30/12/2016 - 10:12

Camera di Commercio delle Marche sede provinciale di Fermo - Corso Cefalonia, 69 - 63900 Fermo - cciaa@pec.marche.camcom.it - P.IVA 02789930423 - tel. 0734 217511

SITEMAP - Responsabile del procedimento di pubblicazione - Note Legali - Privacy