Importi 2010

Gli importi del diritto annuale 2010 non hanno subito variazioni rispetto a quelli del 2009; rimane in vigore anche il contenuto della circolare del Ministero dello Sviluppo Economico n. 19230 del 3 marzo 2009 che, oltre a individuare i righi del modello IRAP per la determinazione del fatturato, indica le modalità di calcolo e il metodo di arrotondamento da seguire per la determinazione del diritto annuale dovuto. 

Si riportano quindi di seguito gli importi del diritto annuale 2010, come stabiliti dal decreto 22 dicembre 2009 del Ministro dello Sviluppo economico, di concerto con il Ministro dell’Economia e delle finanze.

Importo minimo del diritto annuale e scaglioni di fatturato per le imprese della sezione ordinaria

 
Fatturato da €a aliquota
0100.000€ 200 (misura fissa)
oltre 100.000250.0000,015%
oltre 250.000500.0000,013%
oltre 500.0001.000.0000,010%
Oltre 1.000.000010.000.0000,009%
Oltre 10.000.00035.000.0000,005%
Oltre 35.000.00050.000.0000,003%
Oltre 50.000.000-0,001% (fino ad un massimo di € 40.000)

 

Importo minimo del diritto annuale e scaglioni di fatturato per le imprese della sezione speciale

 
Diritto annuale per le imprese iscritte o annotate nella sezione specialeImporti sede espressi in EuroImporti U.L.
espressi in Euro
Imprese individuali e società semplici agricole88,0017,60 (*)
Società semplici che non svolgono attività agricola144,0028,80 (*)
Unità locali di imprese con sede principale all'estero (per ciascuna unità locale) 110,00  
Società tra avvocati previste dal D.Lgs. 96/2001170,00      34,00


Procedimento per il calcolo del diritto annuale dovuto dalle imprese  iscritte nella  sezione ordinaria della Camera di commercio di Fermo. 

  1. si calcola il dovuto per la sede partendo dal minimo di € 200,00 e applicando in successione gli scaglioni di fatturato fino a quello in cui rientra il fatturato dell’anno 2009; il calcolo va eseguito con 5 cifre decimali. 
  2. in caso di unità locali in provincia di Fermo, si calcola l’importo dovuto da ciascuna unità locale che, come noto, è il 20% di quanto dovuto dalla sede da un minimo di € 40,00 fino ad un massimo, per unità locale, di € 200,00. 
  3. Si procede alla somma della sede e del dovuto dalle unità locali in provincia. 
  4. Si arrotonda il calcolo a 2 cifre decimali (arrotondamento matematico in base al valore della terza cifra) e infine all’euro. 
  5. Si effettua il versamento utilizzando un unico rigo del modello F24, nella sezione ICI e altri tributi locali.

Procedimento per il calcolo del diritto annuale dovuto dalle imprese iscritte nella sezione speciale della Camera di commercio di Fermo.

  1. si individua il dovuto per la sede in base alla ragione sociale dell’impresa. 
  2. in caso di unità locali in provincia di Fermo, si individua il dovuto per l’unità locale corrispondente alla sede, si moltiplica l’importo per il numero di unità locali.
  3. Si procede alla somma della sede e del dovuto dalle unità locali in provincia. 
  4. Si arrotonda il calcolo a 2 cifre decimali (arrotondamento matematico in base al valore della terza cifra) einfine all’euro. 
  5. Si effettua il versamento utilizzando un unico rigo del modello F24, nella sezione ICI e altri tributi locali“– nello spazio riservato al “Codice ente locale”- la sigla automobilistica della provincia di FERMO identificato dalla sigla FM; indicare nella colonna “codice tributo”  3850;

Pertanto le operazioni da compiere, sinteticamente, sono:
1.
 calcolo / individuazione del dovuto per la sede 
2.  calcolo del dovuto per le unità locali in provincia
3.  somma del dovuto per sede e unità locali in provincia
4.  maggiorazione 
5.  arrotondamento

Il versamento va effettuato su un unico rigo del modello F24, perché sia la sede che le unità locali sono in provincia di Fermo; unità locali in provincie diverse da Fermo comportano versamenti separati poiché varia il codice ente da indicare nel modello F24; per queste unità locali potrebbe essere diverso anche l’importo da pagare. 


Compensazioni

E' possibile compensare gli importi a credito e a debito relativi al diritto annuale (codice tributo 3850) con gli importi rispettivamente a debito e a credito relativi sia al medesimo che ad altri tributi. Il credito del diritto annuale può essere utilizzato in compensazione esclusivamente entro 24 mesi dalla data del pagamento.


Ravvedimento operoso 2009

Il ravvedimento del diritto annuo 2009 può essere effettuato fino al 16 giugno 2010.  Il diritto, le sanzioni e gli interessi vanno versati con modello F24, nella sezione ICI e altri tributi locali “– nello spazio riservato al “Codice ente locale”- la sigla automobilistica della provincia di FERMO  identificata dalla sigla FM; nella colonna “codice tributo” i codici tributo da utilizzare sono:

  • FM   3850    per il tributo;
  • FM   3851   per eventuali interessi;
  • FM   3852   per eventuali sanzioni.

Avviso importante:
Con Risoluzione n. 12E del 24-02-2010 l’Agenzia delle entrate ha attribuito il codice ente FM in abbinamento ai codici tributo 3850-3851-3852 nei versamenti con mod. F24. e la contemporanea soppressione dei codici tributo 3866-3867-3868 abbinati al codice ente AP, utilizzabili fino al 31/07/2010, quindi dal 01.08.2010, per effettuare il versamento del diritto annuale a favore della Camera di Commercio di Fermo, occorre utilizzare esclusivamente i seguenti codici:

  • FM 3850 (tributo)
  • FM 3851 (eventuali interessi)
  • FM 3852 (eventuali sanzioni)
Valutazione: 
No votes yet
Condividi questa pagina
Ultima modifica: 30/12/2016 - 10:12

Camera di Commercio delle Marche sede provinciale di Fermo - Corso Cefalonia, 69 - 63900 Fermo - cciaa@pec.marche.camcom.it - P.IVA 02789930423 - tel. 0734 217511

SITEMAP - Responsabile del procedimento di pubblicazione - Note Legali - Privacy